Antonio Amurri 

 

Antonio Amurri

Ancona 1925 - Roma 1992
Scrittore e umorista italiano

Aforismario

 

Piccolissimo, 1973


La statistica è quella scienza esatta che, riferendosi a venti individui di cui dieci con un occhio solo e dieci con due, stabilisce che hanno, in media, un occhio e mezzo a testa.

 

Perché, se leggiamo di un marito abbandonato dalla moglie, proviamo un così sfacciato sentimento d'invidia?

 

Quando si pretende di allevare con ogni cura quattro figli, non ci si può lamentare se, alla fine del mese, i conti del fruttivendolo e del farmacista si equivalgono.

 

Col progresso tecnico in continuo sviluppo, siamo regrediti al punto che è sempre più difficile riuscire a spostarsi da un capo all'altro della città.

 

Se non avete mai sentito una lucidatrice, un aspirapolvere, un battitappeto, una lavapiatti e una lavabiancheria tutti contemporaneamente in azione, non sapete che cos'è l'inferno.

 

Famiglia a carico, 1975


Bagno - Stanza sempre occupata.

 

Casa - Luogo dove il capofamiglia è padrone di dire tutto quello che gli pare, tanto nessuno lo ascolta.

 

Dieta - Un breve periodo di fame che precede un aumento di due chili.

 

Faccende domestiche - Cose di cui nessuno s'accorge, a meno che non si manchi di farle.

 

Idraulico - Persona che ha scoperto il segreto inseguito invano dagli antichi alchimisti: trasformare il piombo in oro.

 

Lampadina tascabile - Astuccio per pile scariche.

 

Legno - Materiale che brucia così bene nei boschi italiani, ma così male nel nostro caminetto.

 

Moquette - Tipo di pavimento che attira le boccette di inchiostro di china senza tappo.

 

Vacanze - Periodo nel quale scopriamo dove non tornare mai più.

 

Qui lo dico e qui lo nego, 1990


La giovinezza è un'orribile età che apprezziamo soltanto nel momento in cui la rimpiangiamo.

 

Quando qualcuno mette troppo entusiasmo nel suo lavoro, ho sempre l'impressione che sprechi più tempo ad entusiasmarsi che a lavorare.

 

Il guaio nell'arrivare puntuali agli appuntamenti è che non c'è mai lì nessuno ad apprezzarlo.

 

Molti passano metà del loro tempo a desiderare le cose che potrebbero avere se non passassero metà del loro tempo a desiderarle.

 

Un comitato è un gruppo di incapaci nominati da persone che non hanno voglia di fare cose non necessarie.

 

Convegno chiassoso e scomposto è la festa dei vicini di casa alla quale non siamo stati invitati.

 

Gli indigeni che battono i tamburi per scacciare gli spiriti del male sono derisi dagli automobilisti che suonano il clacson agli ingorghi.

 

Il semaforo è il mezzo per far arrivare i pedoni senza pericolo al centro della strada.

 

PiccolissimoPiccolissimo
Autore Antonio Amurri
Editore Bietti, 1973

Sembra proprio che, anche a detta della critica, oltre a essere uno di quei libri che si dovrà dire d'aver letto, questo sia, in ogni caso, un libro che si può dire d'aver letto avendolo letto davvero.

 

Famiglia a caricoFamiglia a carico
Autore Antonio Amurri
Editore Mondadori, 1975

M'è francamente difficile fare appello al mio senso dell'umorismo quando, la mattina appena alzato, mi vedo riflesso nello specchio del bagno e so che ci vorrà non meno di un'ora per ridare un aspetto umano a quell'ammasso di fattezze scomposte, sparse dentro il perimetro della mia faccia, e qualche volta perfino penzoloni al di fuori.

 

Qui lo dico e qui lo negoQui lo dico e qui lo nego
Autore Antonio Amurri
Editore Mondadori, 1975

Tutti sono disposti a definire «sottile umorista» qualunque letterato o drammaturgo, ma difficilmente troverete qualcuno che consideri dotto letterato o impegnato drammaturgo un umorista. Solo un umorista sa come sia difficile ricordarsi di possedere il senso dell'umorismo.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su