Bertolt Brecht 

 

Bertolt Brecht

Augusta 1898 - Berlino 1956
Drammaturgo, poeta e regista teatrale tedesco

Aforismario

 

L'opera da tre soldi


Die Dreigroschenoper, 1928

 

Prima viene lo stomaco, poi viene la morale.

 

Che cos'è rapinare una banca, in confronto al fondarla?

 

Linea di condotta


Die Massnahme, 1930

 

Intelligenza non è non commettere errori, ma scoprire subito il modo di trarne profitto.

 

Santa Giovanna dei macelli


Die heilige Johanna der Schlachthöfe, 1930

 

Solo la violenza può servire dove regna la violenza.

 

In morte di Lenin


Kantate auf den Tod Lenins, 1937

 

Ci sono uomini che lottano un giorno e sono bravi, altri che lottano un anno e sono più bravi, ci sono quelli che lottano più anni e sono ancora più bravi, però ci sono quelli che lottano tutta la vita: essi sono gli indispensabili.

 

Vita di Galileo


Leben des Galilei, 1938-1939

 

Le città sono piccole, le teste altrettanto: piene di superstizioni e di pestilenze.

 

Nelle scienze tutto è sempre diverso da quello che sembrerebbe secondo il buonsenso.

 

Chi non conosce la verità è soltanto uno sciocco; ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un malfattore!

 

La scienza non ha che un imperativo: contribuire alla scienza.

 

Scopo della scienza non è tanto quello di aprire una porta all'infinito sapere, quanto quello di porre una barriera all'infinita ignoranza.

 

Sventurata la terra che ha bisogno di eroi!

 

La verità riesce ad imporsi solo nella misura in cui noi la imponiamo; la vittoria della ragione non può essere che la vittoria di coloro che ragionano.

 

La sfortuna generalmente è dovuta a un errore di calcolo.

 

L'anima buona di Sezuan


Der gute Mensch von Sezuan, 1938-40

 

Nessuno può essere buono a lungo se non c'è richiesta di bontà.

 

Madre Coraggio e i suoi figli


Mutter Courage und ihre Kinder, 1939

 

La corruzione è la nostra unica speranza. Finché c’è quella, i giudici sono più miti, e in tribunale, perfino un innocente, può cavarsela.

 

La guerra va incontro a tutte le esigenze, anche a quelle pacifiche.

 

La guerra è come l'amore, trova sempre il suo fine.

 

Diario di lavoro


Tagebuch, 1938-1955

 

Ci mettiamo dalla parte del torto, in mancanza di un altro posto in cui metterci.

 

Schweyk nella seconda guerra mondiale


Schweyk im Zweiten Weltkrieg, 1943/47

 

Più di una bestiolina sarebbe fin troppo felice se riuscisse a leccare il culo a una tigre. Lì, sotto la coda, starebbe relativamente al sicuro; ma è difficile arrivarci.

 

Breviario di estetica teatrale


Kleines Organon für das Theater, 1948

 

Nemmeno per un attimo l'attore si trasformi completamente nel suo personaggio. "Non rappresentava re Lear, era Lear" sarebbe un giudizio disastroso.

 

Storie del Signor Keuner


Geschichten vom Herrn Keuner, 1948

 

Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore.

 

L'opera da tre soldiL'opera da tre soldi
Testo originale a fronte
Autore Bertolt Brecht
Curatore C. Vigliero
Traduttore E. Castellani
Editore Einaudi, 2005

Nella Londra del primo Novecento, in un universo brulicante di miserabili, furfanti e prostitute, lo strozzino Gionata Geremia Peachum cerca di consegnare al boia lo sgradito genero Mackie Messer. Vano tentativo, però: imprigionato dopo colpi di scena, tradimenti e fughe, Mackie già sulla forca e con il cappio al collo, vedrà ribaltarsi provvidamente il suo destino.

Poesie di Bertolt Brecht

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su