George Orwell 

 

George Orwell

(Eric Arthur Blair)
Motihari 1903 - Londra 1950
Scrittore e giornalista britannico

Aforismario

 

La fattoria degli animali


Animal Farm, 1945

 

Se la libertà di stampa significa qualcosa, significa il diritto di dire alla gente ciò che non vuol sentirsi dire.

 

Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario.

 

L'uomo è l'unica creatura che consuma senza produrre. Egli non dà latte, non fa uova, è troppo debole per tirare l'aratro, non può correre abbastanza velocemente per prendere conigli. E tuttavia è il re di tutti gli animali.

 

Quattro zampe buono, due zampe cattivo.

 

Il segno distintivo dell'uomo è la mano, lo strumento col quale fa tutto ciò che è male.

 

Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri.

 

1984


Nineteen Eighty-Four, 1949

 

Il Grande Fratello vi guarda.

 

Libertà è la libertà di dire che due più due fa quattro. Garantito ciò, tutto il resto ne consegue naturalmente.

 

Il potere non è un mezzo, è un fine. Non si stabilisce una dittatura nell'intento di salvaguardare una rivoluzione; ma si fa una rivoluzione nell'intento di stabilire una dittatura. Il fine della persecuzione è la persecuzione. Il fine della tortura è la tortura. Il fine del potere è il potere.

 

Chi controlla il passato controlla il futuro. Chi controlla il presente controlla il passato.

 

Dovunque, in tutto il mondo, centinaia o migliaia di milioni di individui, tutti eguali, ignari dell'esistenza di altri individui, tenuti separati da mura di odio e di bugie, eppure quasi gli stessi.

 

Forse non c'è tanto bisogno e quindi desiderio di essere amati quanto di essere capiti.

 

La fattoria degli animali La fattoria degli animali
Autore George Orwell
Editore Mondadori, 2001

Gli animali della fattoria Manor decidono di ribellarsi al padrone e di instaurare una loro democrazia. I maiali Napoleon e Snowball capeggiano la rivoluzione che però ben presto degenera. Infatti Napoleon, dopo aver bandito Snowball, introduce una nuova costituzione: "Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri". La dittatura e la repressione fanno riappacificare gli animali con gli uomini che ormai non appaiono più agli ex-rivoluzionari molto diversi da loro.

 

19841984
Autore George Orwell
Traduttore S. Manferlotti
Editore Mondadori, 2010

L'azione si svolge in un futuro prossimo del mondo (l'anno 1984) in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. Al vertice del potere politico in Oceania c'è il Grande Fratello, onnisciente e infallibile, che nessuno ha visto di persona ma di cui ovunque sono visibili grandi manifesti. Il Ministero della Verità, nel quale lavora il personaggio principale, Smith, ha il compito di censurare libri e giornali non in linea con la politica ufficiale, di alterare la storia e di ridurre le possibilità espressive della lingua. Per quanto sia tenuto sotto controllo da telecamere, Smith comincia a condurre un'esistenza "sovversiva". Scritto nel 1949, il libro è considerato una delle più lucide rappresentazioni del totalitarismo.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su