Giobbe Covatta 

 

Giobbe Covatta

Taranto 1956
Comico e attore italiano

Aforismario

 

Parola di Giobbe, 1991


Questo libro è dedicato a Don Ginepro, il prete di quand’ero bambino, che per evitare che ci toccassimo, ci toccava lui. Bontà divina.

 

All'inizio era il Verbo... il complemento oggetto venne molto dopo.

 

In sei giorni il Signore aveva creato tutte le cose: il sole, la luna, quello scemo di Maradona, i puffi, la forfora, e tutti gli animali del creato, tranne Andreotti, che era già suo segretario da tempo immemorabile.

 

Il Signore disse: “Orsù, prendiamo del fango. Orsù, impastiamolo. Poi ci sputò sopra, e nacque Adamo. E Adamo, asciugandosi il viso, disse: “Cominciamo bene!”.

 

E il Signore disse: "Donna, tu partorirai con gran dolore. Uomo, tu lavorerai con gran sudore, ammesso che troverai lavoro.

 

È lecito chiedersi come Caino e Abele abbiano potuto generare l’umanità. Un pastore e un agricoltore, anche tenuti in cattività insieme per quarant’anni, non avrebbero mai potuto farcela, anche se il pastore fosse stato un brasiliano operato.

 

Noè, colui che tanto ha fatto per il genere umano e pure per quello animale. Egli era il prediletto dal Signore: viveva nel deserto divorato dalla sete e dai pidocchi.

 

Mosè: quest’uomo che tanto ha dato al ciclismo in Italia e nel mondo… Questo grande profeta era il prediletto del Signore. Appena nato tentarono di affogarlo.

 

Dalla seconda lettera ai Corinti: "Cari Corinti, potevate almeno rispondere alla prima…".

 

Caro Gesù Bambino, ti ringrazio per aver esaudito i miei desideri dell’anno scorso. Ti avevo chiesto di eliminare la fame nel mondo, e infatti quelli che avevano fame sono quasi tutti morti.

 

Pancreas: trapianto del libro Cuore, 1993


Era così povera che quando si mangiava le unghie apparecchiava la tavola.

 

Le donne dal ’68 a oggi non hanno mai smesso di lottare: allora per i diritti civili, oggi contro la cellulite. Allora bruciavano i reggiseni in piazza, oggi i grassi in clinica.

 

Sesso? Fai da te!, 1996


Durante il periodo delle mestruazioni la donna non è feconda, quindi si potrebbero fare quelle cose là con tranquillità, ma siccome tiene le mestruazioni non si possono fare: non ne va bene una!

 

Esistono alcuni inestetismi delle gambe che è molto difficile mimetizzare. Prendiamo ad esempio la "cellulite": essa è da sempre considerato il peggior dramma dell'umanità dopo la fame nel mondo e la menopausa.

 

I testicoli sono più comunemente detti coglioni dal nome del loro scopritore che, a giudicare da come lo chiamavano, non doveva essere un'aquila. Essi sono saldamente legati al corpo del maschio, ma capita spesso di incontrarne alcuni liberi per strada.

 

Il maschio dell'uomo è molto orgoglioso delle proprie erezioni, anche se a volte sono solo virtuali, come quelle della mattina, quando è un fatto puramente idraulico: comunque è bene non farsi sfuggire l'occasione, questo è un consiglio dell'autore. Questo orgoglio viene meno in alcune circostanze, ad esempio al mare quando sei in costume e l'erezione si trasforma automaticamente in brutta figura.

 

Feticismo. È questa la perversione di chi preferisce un reggiseno o una scarpa alla persona che la indossa. Tale comportamento comporta grandi vantaggi pratici: è molto più facile infatti procurarsi un reggiseno vuoto che un reggiseno pieno.

 

Il profilattico è entrato ormai nel costume, si vende anche al supermercato, a metri: si taglia la misura desiderata, si fa un nodo e via.

 

La durata dell'erezione è limitata nel tempo, quindi se sentite qualcuno dire «l'ho fatta ululare per tutta la notte», sta parlando della sirena dell'antifurto.

 

Le bambine hanno durante la pubertà la loro prima mestruazione. Questo fenomeno fisiologico assumerà per tutta la vita una duplice funzione: la prima è quella di rendere le lenzuola croccanti, la seconda quella di procurare malattie cardiache quando non arrivano.

 

Quando il tradimento avviene all'interno di una coppia sposata, si parla di adulterio: un peccato punito gravemente dalla società, ma solo quando si tratta di un'adultera. Da sempre infatti vige una simpatica convenzione per cui quando chi tradisce è il marito, lui è un furbacchione e lei un'ingenua, mentre quando accade il contrario lui è un cornuto e lei una zoccola.

 

Se a Dio non piacesse il sesso ci avrebbe fatto come la Barbie e Big Jim.

 

Se si vive in castità fin dalla nascita si rimane vergine: vergine è una persona che giammai ha avuto rapporti coniugali; extra-vergine è una persona che giammai ha avuto rapporti extraconiugali.

 

Un'ora di educazione sessuale è lunga e stancherebbe chiunque, per cui spesso i maestri preferiscono tenere la lezione più breve ma dare i compiti a casa.

 

Dio li fa e poi li accoppa, 1999


Ai poveri non serve la dieta: basta la cassa integrazione.

 

Signore: i peli eliminali alla nascita! Le nuove donne falle tutte con la pelle liscia, senza peli e senza cellulite: non importa il colore, l'importante è che sia pelle e non alcantara, e che sia tesa come uova sode, e non come frittate come adesso!

 

Parola di GiobbeParola di Giobbe
Autore Giobbe Covatta
Editore Mondadori, 2009

Come hanno potuto Caino e Abele generare l'umanità? Quando è stato creato Andreotti? E i puffi? Perché il Signore distrusse Gomorra? Gesù era bravo a fare le moltiplicazioni. Ma le somme? I Corinti hanno mai risposto a San Paolo? A questi e ai mille altri dubbi che ci hanno assillato fin dalle prime lezioni di catechismo risponde Giobbe Covatta, con l'aiuto delle illustrazioni di Stefano Disegni. Traduzione di Paola Catella dall'originale napoletano "Dicette Giobbe".

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su