Gotthold Ephraim Lessing 

 

Gotthold Ephraim Lessing

Kamenz 1729 - Braunschweig 1781
Scrittore, filosofo e drammaturgo tedesco

Aforismario

 

Lettere sulla letteratura contemporanea


Briefe, die neueste Literatur betreffend, 1759-1765

 

Tutti i grandi sono modesti.

 

Laocoonte


Laocoonte, 1766

 

La grazia è bellezza in movimento.

 

Minna von Barnhelm


Minna von Barnhelm, 1767

 

Chi è bella senza fronzoli lo è doppiamente.

 

Quando il cuore può parlare, non occorre prepararsi.

 

Un solo pensiero di gratitudine rivolto al cielo è la migliore delle preghiere.

 

Chi è soltanto onesto non è che valga molto.

 

L'attesa di un piacere è già di per sé un piacere.

 

Si parla di rado d'una virtù che si possiede, ma tanto più spesso di quella che ci manca.

 

Lieder


Lieder, 1771

 

Si può bere troppo, ma non si beve mai abbastanza.

 

Emilia Galotti


Emilia Galotti, 1772

 

Un uomo che non perde la ragione per certe cose, non ha una ragione da perdere.

 

Nathan il saggio


Nathan der Weise, 1779

 

All'uomo, un uomo è ancora più caro di un angelo.

 

L'intenzione fa il donatore, non il dono.

 

Non sono tutti liberi coloro che si fanno beffe delle loro catene.

 

Nathan il saggioNathan il saggio
Testo tedesco a fronte
Autore Gotthold Ephraim Lessing
Curatore A. Casalegno
Editore Garzanti Libri, 2007

"Nathan il Saggio" è il capolavoro di Lessing e della letteratura tedesca dell'illuminismo. Questa fiaba didascalica, che spavaldamente infrange i canoni del realismo, anche se fa parlare con sommesso, commosso realismo ognuno dei suoi irreali personaggi, è una delle lezioni più alte che un letterato abbia lasciato e quella di cui oggi l'umanità ha maggiormente bisogno.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su