Henry James 

 

Henry James

New York 1843 - Londra 1916
Scrittore e critico letterario statunitense

Aforismario

 

Roderick Hudson


Roderick Hudson, 1875

 

La chiesa cattolica era un tempo la più superba istituzione del mondo, e s'imponeva alle anime umane. Se in un organismo così potente si scoprono imperfezioni, che fede possiamo avere nelle nostre piccole idee e filosofie?

 

La civiltà di una nazione dovrebbe essere misurata in base alla deferenza verso il sesso debole.

 

Schizzi transatlantici


Transatlantic sketches, 1875

 

Un architetto, benché si serva di blocchi colossali e di pesanti pilastri, è il più raffinato degli artisti.

 

L'americano


The American, 1877

 

Il volto di una donna bellissima può avere dei difetti che non fanno che rendere più profondo il suo fascino.

 

La gente è superba soltanto quando ha qualcosa da perdere, e umile quando ha qualcosa da guadagnare.

 

Si riesce a derivare molto più piacere da questa malinconica esistenza se non si guarda troppo per il sottile.

 

La Madonna del futuro


The Madonna of the Future, 1879

 

Gatti e scimmie, scimmie e gatti: ecco tutta la vita umana. 

 

Ritratto di signora


The Portrait of a Lady, 1881

 

Nella vita ci sono poche ore  più piacevoli dell'ora dedicata alla cerimonia del tè pomeridiano.

 

È sciocco dubitar di sé stessi come sarebbe dubitare del proprio miglior amico: anzi si deve cercare di essere il proprio migliore amico e di vivere così in eletta compagnia.

 

I soldi sono una cosa orribile da seguire, ma affascinante da incontrare.

 

L'arte del romanzo


The Art of Fiction, 1884

 

L'unica cosa che possiamo chiedere a priori a un romanzo, senza esporci a un'accusa di arbitrarietà, è di essere interessante.

 

L'unica ragione che abbia un romanzo di esistere è che cerca di rappresentare la vita. 

 

La lezione del maestro


The Lesson of the Master, 1888

 

L'uomo sano e saggio non si allontana mai dalla ragione e non si concede nessuno svago se non quello del proprio lavoro.

 

La vita è, di fatto, una lotta. Su questo punto pessimisti e ottimisti si trovano d'accordo. Il male è insolente ed è forte; la bellezza è stupenda, ma è rara; la bontà è spesso soggetta a essere debole, la follia a essere arrogante e la malvagità ad avere la meglio: gli imbecilli ai posti d'onore e i migliori in disparte; e l'umanità, nel suo complesso, infelice.

 

Gli anni di mezzo


The Middle Years, 1893

 

Noi lavoriamo nell'oscurità: facciamo quel che possiamo, diamo quello che abbiamo. Il dubbio è passione, e le nostre passioni sono il nostro compito; il resto è la pazzia dell'arte. 

 

Le prefazioni


Prefaces to volumes of the New York edition, 1907-1909

 

In arte l'economia è sempre bellezza.

 

Criticare è valutare, impadronirsi, prendere possesso intellettuale, insomma stabilire un rapporto con la cosa criticata e farla propria.

 

Ritratto di signoraRitratto di signora
Autore Henry James
Editore Einaudi, 2006

La giovane americana Isabel Archer sa quello che vuole: alla ricerca di un ruolo pubblico e di modelli di comportamento meno provinciali, decide di stabilirsi in Europa, rifiuta due proposte di matrimonio, e, diventata ricca al punto di potersi permettere tutto, resta intrappolata in quella ricca società fiorentina e romana che ha il suo campione in Gilbert Osmond, uno snob in caccia di patrimoni. Sarà lui a perfezionare il destino di solitudine di Isabel che si avvierà per gradi, come Madame Bovary, alla propria dissoluzione psichica.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su