Jean Giraudoux 

 

Jean Giraudoux

Bellac 1882 - Parigi 1944
Scrittore e commediografo francese

Aforismario

 

Siegfried e il Limousin


Siegfried et le Limousin, 1922

 

Il plagio è la base di tutte le letterature, eccettuata la prima, peraltro ignota.

 

Susanna e il Pacifico


Suzanne et le Pacifique, 1921

 

Se un uomo si annoia... eccitatelo; se una donna si annoia, trattenetela!

 

Lo sport


Le sport, 1924

 

Lo sport consiste nel delegare al corpo alcune delle più elevate virtù dell'animo.

 

Lo sport è l'esperanto delle razze.

 

Si chiama miracolo quando Dio batte i suoi record.

 

Una vita sportiva è una vita eroica a vuoto.

 

Non è raro che un non sportivo e uno sportivo muoiano alla stessa età: ma il primo ha vissuto in stato di conservazione e l'altro in stato di vita.

 

Ci sono epidemie di ogni genere; l'amore per lo sport è un'epidemia di salute.

 

L'uomo che non sa correre, saltare, nuotare è un'automobile di cui si sarebbe innestata sempre e soltanto la prima.

 

Fa' che il tuo corpo non sia la prima fossa del tuo scheletro.

 

Anfitrione 38


Amphitryon 38, 1929

 

Le donne fedeli sono tutti uguali, pensano solo alla loro fedeltà e mai al loro marito. 

 

La principale difficoltà con le donne oneste non è sedurle, è portarle in un luogo chiuso. La loro virtù è fatta di porte semiaperte.  

 

Giuditta


Judith, 1931

 

Dio ha trovato finora un solo modo di scegliere il suo popolo o un essere: maledirlo.

 

Intermezzo


Intermezzo, 1933

 

L'umanità è un'impresa sovrumana. 

 

La guerra di Troia non si farà


La guerre de Troie n'aura pas lieu, 1935

 

Amiamo persino le lodi che non crediamo sincere.  

 

Il privilegio dei grandi è vedere le catastrofi da una terrazza.

 

Non esiste modo migliore di esercitare l'immaginazione che lo studio della legge. Nessun poeta interpreterà mai la natura così liberamente come un avvocato la verità.

 

Il destino è semplicemente la forma accelerata del tempo.  

 

Le nazioni, come gli uomini, muoiono di impercettibili scortesie. 

 

È strano come la gente che ti aspetta spicchi molto meno della gente che tu stai aspettando.

 

Sodoma e Gomorra 


Sodome et Gomorrhe, 1943

 

È da lì che proviene tutto il male: Dio è un uomo.

 

Susanna e il Pacifico Susanna e il Pacifico
Autore Jean Giraudoux
Traduttore G. Bufalino
Editore Sellerio Editore Palermo, 1998

«L'atollo dove Susanna, civilissima europea, fa naufragio, alla vigilia di Sarajevo, è ben altrimenti reale: un Eden senza Adami nel bel mezzo del Pacifico. Qui la ragazza per sei anni coltiva le più scaltre strategie della solitudine, sperimenta il tremore e la tentazione di un rapporto magico con le cose». 

Gli aforismi tratti da "Lo sport"

sono stati tradotti dal francese da Giovanni Soriano.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su