Jean Meslier 

 

Jean Meslier

Mazerny 1664 - Étrépigny 1729
Curato e filosofo francese

Testamento

Testament, 1729 (postumo, 1864)

Aforismario

 

Memoria dei pensieri e delle opinioni di Jean Meslier, prete e curato di Ètrèpigny e di Balaives, su una parte degli errori e degli abusi della condotta e del governo degli uomini, da cui si dimostrano in modo chiaro ed evidente le vanità e le falsità di tutte le divinità e di tutte le religioni del mondo, perché sia inviata ai suoi parrocchiani dopo la sua morte e per essere usata da loro e da tutti i loro simili quale testimonianza di verità.

 

La fede, credenza cieca che serve da fondamento a tutte le religioni, non è che fonte di errori, illusioni, imposture.

 

Pochissima gente avrebbe un Dio se tanta gente non avesse fatto di tutto per dargliene uno.

 

Le religioni non danno, né riuscirebbero mai a dare, alcuna prova chiara, sicura e convincente, della verità dei loro presunti santi Misteri o delle loro Rivelazioni divine.

 

Come sarebbe sciocco prestar fede ai miracoli del paganesimo, così è estremamente sciocco prestare fede a quelli del cristianesimo, poiché gli uni e gli altri scaturiscono da uno stesso principio di errori, di illusioni, di menzogne.

 

Tutte le preghiere, le orazioni e le messe che i monaci e gli altri preti potrebbero dire, non servono a nulla, e valgono solo a far guadagnare danaro a coloro che le dicono.

 

La religione è difatti un vero e proprio vivaio di fanatici, è il teatro in cui essi recitano meglio la loro parte.

 

Se crediamo a delle assurdità, commetteremo delle atrocità.

 

Non vi sia tra voi religione diversa da quella della saggezza e della moralità, da quella dell’onestà e della decenza, della franchezza e della generosità d’animo; non ci sia religione diversa da quella che consiste nell’abolire completamente la tirannide e il culto degli dèi e dei loro idoli.

Jean Meslier. Il Testamento. Le ultime volontà di un prete ateo, comunista e rivoluzionario del ‘700. A cura di Itala Tosi Gallo. La Fiaccola, 1989.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su