Joseph Conrad 

 

Joseph Conrad

Berdicev 1857 - Bishopsbourne 1924
Scrittore polacco naturalizzato britannico

Aforismario

 

Il negro del "Narciso"


The Nigger of the 'Narcissus': A Tale of the Sea, 1897  

 

Un'opera che aspiri, per quanto umilmente, alla condizione di arte, dovrebbe portare in ogni riga la propria giustificazione.  

 

Cuore di tenebra


Heart of Darkness, 1899-1902

 

È impossibile comunicare la sensazione della vita di un qualsiasi momento della propria esistenza, ciò che rende la sua verità, il suo significato, la sua essenza sottile e penetrante. È impossibile.

 

Viviamo come sogniamo  soli.

 

Il lavoro non mi piace – non piace a nessuno – ma mi piace quello che c'è nel lavoro: la possibilità di trovare se stessi.

 

È privilegio della prima gioventù vivere d'anticipo sul tempo a venire, in un flusso ininterrotto di belle speranze che non conosce soste o attimi di riflessione.  

 

Lo spirito dell'uomo è capace di tutto, perché contiene tutto, tutto il passato e tutto il futuro. 

 

Lord Jim


Lord Jim, 1900

 

Un uomo si giudica dai suoi nemici non meno che dai suoi amici.

 

La vanità gioca dei brutti scherzi alla memoria. 

 

Nostromo


Nostromo: A Tale of the Seaboard, 1904

 

Nessuna occupazione è seria, neppure quando l'ammenda per il fallimento è rappresentata da una pallottola in petto.

 

Soltanto nella nostra attività troviamo la salutare illusione di un'esistenza indipendente dall'universo intero, del quale tuttavia costituiamo soltanto una parte trascurabile.

 

Il valore d'una frase risiede nella personalità di chi la pronuncia, perché nulla di nuovo può più essere detto da creatura umana. 

 

Caspar Ruiz 


Caspar Ruiz: A Romantic Tale, 1906 

 

Tutti gli uomini sono fratelli e perciò sanno troppe cose l'uno sul conto dell'altro. 

 

Lo specchio del mare


The Mirror of the Sea: Memories and Impressions, 1906

 

Il mare non è mai stato amico dell'uomo. Tutt'al più è stato complice della sua irrequietezza.

 

Un artista è un uomo d'azione, sia che crei un personaggio, inventi un espediente o trovi la via d'uscita da una situazione complicata.  

 

L'agente segreto


The Secret Agent: A Simple Tale, 1907 

 

La macchia di quel rassegnato pessimismo che corrompe il mondo. 

 

La verità può essere più crudele della caricatura. 

 

Sotto gli occhi dell'occidente


Under Western Eyes, 1911

 

Quanto più una persona è intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo.

 

Non è necessario credere in una fonte sovrannaturale del male: gli uomini da soli sono perfettamente capaci di qualsiasi malvagità.

 

Tradire. Parola grossa. Che significa tradimento? Di un uomo si dice che ha tradito il paese, gli amici, l'innamorata. In realtà l'unica cosa che l'uomo può tradire è la sua coscienza.

 

La vera vita di un uomo è quella che gli viene accordata nel pensiero degli altri uomini, per rispetto o per amore.

 

Chance


Chance: A Tale in Two Parts, 1913

 

Essere donna è un compito terribilmente difficile, visto che consiste principalmente nell'avere a che fare con uomini.

 

Vittoria


Victory, 1915

 

L'ultima cosa che una donna accetterà di scoprire nell'uomo che ama o dal quale soltanto dipende, è la mancanza di coraggio.

 

Guai all'uomo il cui cuore da giovane non ha appreso a sperare, ad amare e a riporre fiducia nella vita!

 

Il pensiero è il più grande nemico della perfezione.

 

L'abitudine di riflettere profondamente è, sono costretto a dirlo, la più perniciosa fra tutte le abitudini prese dall'uomo civile.

 

La freccia d'oro


The Arrow of Gold: A Story between two Notes, 1919 

 

Nel cogliere il frutto della memoria si corre il rischio di sciuparne il fiore.

 

Cuore di tenebraCuore di tenebra
Autore Joseph Conrad
Traduttore L. Saraval
Editore Garzanti Libri, 2008

Marlowe racconta di aver avuto l'incarico di sostituire un capitano fluviale ucciso dagli indigeni nell'Africa centrale. Si imbarca su una nave francese e, giunto alla stazione della compagnia, vede come gli indigeni muoiano di stenti e di sfruttamento. Dopo un lungo viaggio di duecento miglia sul fiume rintraccia Kurtz, un leggendario agente capace di procurare più avorio di ogni altro. In realtà Kurtz, uomo solo e ormai folle, è quasi morente. Viene convinto a partire, ma muore sul battello che lo trasporta, dopo aver pronunciato un discorso che non può nascondere "la tenebra del suo cuore".

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su