Logan Pearsall Smith 

 

Logan Pearsall Smith

Millville 1865 - Londra 1946
Saggista e linguista statunitense naturalizzato inglese

Ripensamenti

Afterthoughts, 1931

Aforismario

 

Ci sono due scopi nella vita: il primo è di ottenere ciò che vogliamo; il secondo di godercelo. Solo i più saggi tra gli uomini riescono a compiere il secondo.

 

La gente dice che ciò che conta è vivere, ma io preferisco leggere.

 

Ci sono pochi dolori, per quanto strazianti, ai quali una buona rendita non arrechi un certo sollievo.

 

La prova di una vocazione è l'amore per il duro lavoro che essa comporta.

 

L’instancabile ricerca di una perfezione irraggiungibile, sia pure il semplice strimpellare un vecchio pianoforte, è ciò che basta per dare un senso alla nostra vita su questo inutile pianeta.

 

Un best-seller è la tomba dorata di un talento mediocre.

 

Accusare i giovani è una parte necessaria nell'igiene dei vecchi, e aiuta enormemente la loro circolazione sanguigna.

 

È la disgrazia dell'esser ricchi il dover vivere con gente ricca.

 

La felicità è un vino prezioso, che sembra insipido a un palato volgare.

 

Vale quasi sempre la pena di essere ingannati: i piccoli imbrogli della gente hanno un interesse che ci ripaga a usura di quel che ci costano.

 

Dire ciò che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.

 

Quel che mi piace in un buon autore non è ciò che dice, ma ciò che bisbiglia.

 

Quale musica è più incantevole delle voci dei giovani, quando non senti quello che dicono?

 

La noia può essere così intensa da diventare un’esperienza mistica.

 

La maggior parte delle persone che vendono la loro anima, vivono dei proventi con la coscienza tranquilla.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su