Marguerite Duras

(Marguerite Donnadieu)
Saigon 1914 - Parigi 1996
Scrittrice e regista francese

Aforismario

 

Hiroshima mon amour 


Hiroshima mon amour, 1960 

 

Si crede che, quando una cosa finisce, un'altra ricomincia immediatamente. No. Tra le due cose, c'è lo scompiglio.  

 

L'amante 


L'Amant, 1984 

 

Il difficile non è raggiungere qualcosa, è liberarsi dalla condizione in cui si è.  

 

Scrivere 


Écrire, 1993 

 

C'è una pazzia dello scrivere che si ha dentro, una pazzia, furiosa ma non è per questo che si è pazzi. Anzi.

 

Scrivere è anche non parlare. È tacere. È urlare in silenzio.

 

La scrittura è l'ignoto. Prima di scrivere non si sa niente di ciò che si sta per scrivere e in piena lucidità.

 

La solitudine è una cosa senza la quale non si fa niente, senza la quale non si guarda più niente.

 

La solitudine significa anche: o la morte o il libro. Ma innanzi tutto significa alcol.

L'amanteL'amante
Autore Marguerite Duras
Traduttore L. Prato Caruso
Editore Feltrinelli, 2003

La storia d'amore di una francese quindicenne con un giovane miliardario cinese, sullo sfondo di un ritratto di famiglia, nell'Indocina degli anni trenta. Racconto di lucidità struggente, di terribile e dolce bellezza, "L'amante" trasfigura e risolve integralmente in una scrittura spoglia e intensa, il complice gioco che la memoria e l'oblio ricalcano sulla trama della vita.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su