Protagora 

 

Protagora

Abdera 486 a.e.c. - mar Ionio 411 a.e.c.
Filosofo greco antico

Frammenti

Aforismario

 

Protagora è uno dei più noti tra i filosofi Sofisti. Di lui non ci è rimasta alcuna opera integrale, ma solo pochi frammenti tramandatici soprattutto da Platone e Aristotile, che nelle loro opere più volte fanno accenni al suo pensiero.

 

*****

L'uomo è misura di tutte le cose: di quelle che sono, in quanto sono, di quelle che non sono, in quanto non sono.

 

Intorno ad ogni oggetto ci sono due ragionamenti contrapposti.

 

L'istruzione richiede natura ed esercizio.

 

Rendere più forte l'argomento più debole.

 

Riguardo agli dèi, non ho la possibilità di accertare né che sono, né che non sono, opponendosi a ciò molte cose: l'oscurità dell'argomento e la limitatezza della vita umana.

 

Non vale nulla né l'arte senza applicazione, né l'applicazione senz'arte.

 

La cultura dell'anima non germoglia, se non si va molto a fondo.

 

Se qualcuno ordinasse a tutti gli uomini di radunare in un sol luogo tutte le leggi che si credono brutte e di scegliere poi quelle che ciascuno crede belle, neppure una ne resterebbe, ma tutti si ripartirebbero tutto.

SofistiSofisti
Testimonianze e frammenti
Testo greco a fronte
Curatori M. Untersteiner;

A. M. Battegazzore
Editore Bompiani, 2009

 

Quest'opera sui Sofisti è la più ricca e completa raccolta di tutto quanto ci è pervenuto dei e sui Sofisti, pensatori che Untersteiner considera espressione di un determinato clima storico, il cui tono è dato dai fatti sociali che sono tipici di quell'epoca. Lo studioso sostiene inoltre la tesi assai originale e stimolante secondo cui la sofistica è in realtà una trasposizione su un piano filosofico della tragedia e delle contraddizioni della vita umana che essa esprime.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su