Ralph Waldo Emerson 

 

Ralph Waldo Emerson

 Boston 1803 - Concord 1882
Scrittore, poeta, saggista e filosofo statunitense

Fiducia in sé stessi

Self-Reliance, in Essays, 1841-1844

Aforismario

 

Ne te quaesiveris extra - Non cercarti fuori di te

 

Credere nel proprio pensiero, credere che ciò che è vero per voi, personalmente per voi, sia anche vero per tutti gli uomini, ecco, è questo il genio.

 

Ognuno dovrebbe imparare a scoprire e a tener d'occhio quel barlume di luce che gli guizza dentro la mente più che lo scintillio del firmamento dei bardi e dei sapienti.

 

La virtù più ricercata è il conformismo. La fiducia in sé stessi ne è la piena antitesi.

 

Chiunque voglia essere un uomo, dev'essere un non-conformista.

 

È facile, nel mondo, vivere secondo l'opinione del mondo; è facile, in solitudine, vivere secondo noi stessi; ma l'uomo grande è colui che in mezzo alla folla conserva con perfetta serenità l'indipendenza della solitudine.

 

Una stupida coerenza è l'ossessione di piccole menti, adorata da piccoli uomini politici e filosofi e teologi. Con la coerenza una grande anima non ha, semplicemente, nulla a che fare.

 

Tutta la storia si risolve agevolmente nella biografia di poche persone vigorose e serie.

 

L'uomo pospone o ricorda; non vive nel presente in atto, ma con l'occhio rivolto all'indietro sta a rimpiangere il passato, oppure, incurante delle ricchezze che lo circondano, si solleva in punta di piedi a prevedere il futuro. Non potrà essere felice e forte finché non viva anche lui con la natura nel presente, al di sopra del tempo.

 

Ciò che importa è la vita, non l'aver vissuto.

 

Quel che io debbo fare è quanto riguarda me, non ciò che la gente ne pensa. Una tale regola, tutt'altro che facile da applicare sia nella vita pratica che in quella intellettuale, potrebbe servire come esatta distinzione tra grandezza e mediocrità.

 

La scontentezza è mancanza di fiducia in sé stessi, è infermità del volere.

 

Il segreto della fortuna sta nella gioia che abbiamo tra le mani. È sempre caro agli dèi e agli uomini colui che si aiuta da sé.

 

Così come le preghiere degli uomini sono una malattia della volontà, le loro credenze sono una malattia dell'intelletto.

Condividi  

Fiducia in se stessiFiducia in se stessi
Autore Ralph Waldo Emerson
Curatore M.
Schoepflin
Editore Piano B, 2009

Con uno stile sentenzioso e profetico, Emerson cerca di proporre un'etica individuale basata sulla fiducia in se stessi, "annunciando" la radicale messa in discussione dei valori tradizionali. A "Fiducia in se stessi" si devono i leit motiv che hanno caratterizzato intere generazioni di protestatari e riformisti statunitensi. Ribellione, esortazione a vivere della propria interiorità, inno all'autodeterminazione e dell'anticonformismo, rifiuto di ideali, sistemi educativi e religiosi imposti dalla tradizione.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su