René Descartes (Cartesio) 

 

René Descartes (Cartesio)

La Haye en Touraine 1596 - Stoccolma 1650
Filosofo e matematico francese

Aforismario

 

Discorso sul metodo


Il buon senso è tra tutte le cose quella meglio distribuita: ciascuno infatti ritiene di esserne così ben fornito, che persino quelli che su di ogni altra cosa sono i più difficili a contentarsi, di solito non ne desiderano di più di quanto non ne posseggono.

 

La lettura di tutti i buoni libri è come una conversazione con gli uomini più eminenti dei secoli passati, che ne sono stati gli autori, anzi una conversazione meditata, nella quale essi ci rivelano solo quanto di meglio c’era nel loro pensiero.

 

Non è sufficiente essere dotati di un buon ingegno, l’importante è saperlo applicare bene.

 

Conversare con gli autori degli altri secoli è quasi lo stesso che viaggiare.

 

Non sarebbe possibile immaginare nulla di così strano e poco credibile, che non sia stato affermato da qualche filosofo.

 

È assai più l’abitudine e l’esempio a persuaderci di qualche cosa anziché una conoscenza certa.

 

La maggioranza dei consensi non è una prova che valga per stabilire verità piuttosto ardue a scoprire, perché in tal caso è di gran lunga più probabile che sia stato un solo uomo a scoprirle che non un intero popolo.

 

Per ogni cosa c’è un’unica verità, per cui chiunque la trovi, ne sa quanto è possibile saperne.

 

L’operazione del pensiero mediante la quale si crede in una cosa è diversa dall’operazione mediante la quale si conosce quello in cui si crede, e quindi l’una può darsi senza che si dia l’altra.

 

Notai che la verità: io penso, dunque sono era così solida e certa, che non avrebbero potuto rimuoverla neppure le più stravaganti supposizioni degli scettici, e quindi giudicai che potevo accoglierla senza esitazione, come primo principio della filosofia che andavo ricercando.

 

L’esistenza di Dio, che è l’essere perfetto, è per lo meno tanto certa, quanto non potrebbe esserlo nessuna dimostrazione di geometria.

 

Non si potrebbe così bene intendere una cosa e renderla propria quando la si impara da un altro, come quando la si scopre da sé.

 

Se vuoi diventare un vero cercatore della verità, almeno una volta nella tua vita devi dubitare, il più profondamente possibile, di tutte le cose.

 

Coloro che scoprono a poco a poco la verità nelle scienze, sono quasi come quelli che cominciano a divenire ricchi: durano minor fatica ad acquistare grandi ricchezze, di quanta ne dovevano durare prima, quando erano poveri, per acquistarne di assai minore consistenza.

 

Sarò sempre più grato a coloro che mi faranno godere senza impedimenti del mio tempo, che non a coloro che volessero innalzarmi alle più grandi dignità.

 

Meditazioni metafisiche


Méditations métaphysiques, 1641

 

È atteggiamento prudente non fidarsi mai di quelli che ci hanno ingannato anche solo una volta.

 

"Io sono, io esisto"; è certo. Ma per quanto tempo? Evidentemente per tutto il tempo che penso.

 

Che cosa sono dunque? Una cosa che pensa.

 

Per il solo fatto che esisto, e che una qualche idea di un essere perfettissimo è in me, cioè l'idea di Dio, si può dimostrare in maniera evidentissima che anche Dio esiste.

 

Non può accadere che io esista con una natura tale quale sono, e cioè con in me l'idea di Dio, se Dio non esistesse in realtà.

 

Niente esiste con certezza al di fuori di me e Dio.

 

Per il fatto che non posso pensare Dio se non esistente, ne consegue che l'esistenza non è separabile da Dio, e che egli quindi realmente esiste.

 

Principi di filosofia


Principia philosophiae, 1644

 

Cogito, ergo sum. (Penso, dunque sono).

 

Le passioni dell'anima


Les Passions de l'âme, 1649

 

Spesso una falsa gioia val meglio di una tristezza con una vera causa.

 

Discorso sul metodoDiscorso sul metodo
Autore Renato Cartesio
Editore Mondadori, 2000

L'opera in cui René Descartes teorizza il nuovo orientamento nel campo del sapere fondato sulla razionalità. Il manifesto della filosofia moderna, il nuovo metodo "per condurre la propria ragione e ricercare la verità nelle scienze".

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su