Rodney Dangerfield   

 

Rodney Dangerfield

(Jacob Cohen)
Long Island 1921 - Los Angeles 2004
Attore e comico statunitense

Aforismario

 

Bevo troppo. L'ultima volta che ho dovuto fornire un campione di urina, c'era un'oliva dentro.

 

Ero proprio un bambino brutto. Quando giocavo nella sabbia, in giardino, il gatto cercava di coprirmi.

 

Quand'ero piccolo i miei genitori traslocavano spesso, ma io li trovavo sempre.

 

Eravamo molto poveri. Se non fossi nato maschio non avrei avuto niente con cui giocherellare!

 

Da piccolo avevo un sacco di brufoli. Un giorno, in biblioteca, mi sono addormentato. Al mio risveglio un cieco mi stava leggendo la faccia.

 

Quando ero piccolo fui rapito. I rapitori mandarono un biglietto ai miei genitori che diceva "Vogliamo cinquemila dollari o rivedrete vostro figlio".

 

Ho detto al mio psicanalista che tutti mi odiano. Mi ha detto di non essere ridicolo: non tutti mi hanno già incontrato.

 

Sono un pessimo amante. Una volta anche un guardone mi ha fischiato.

 

Una mia vecchia fiamma mi ha chiamato e mi ha detto: "Passa da me, non c'è nessuno". Ci sono andato: era proprio vero.

 

Ho scoperto che c'è solo un modo per sembrare magro, frequentare persone grasse.

 

Avevo un cane stupido. Per due anni gli ho insegnato a stare seduto e si è dimenticato come si stava in piedi.

 

Feci notare al mio dentista: "Ho i denti gialli". Lui mi rispose: "Ha provato a indossare una cravatta marrone?".

 

Non ho fiducia in me stesso. Tutte le volte che una ragazza mi dice di sì, le chiedo di pensarci bene.

 

Oh!, è una ragazza selvaggia. La sua idea di sesso sicuro è assicurarsi che le porte della macchina siano chiuse.

 

Ieri notte ho salvato una ragazza da un'aggressione. È bastato controllarmi.

 

Il mio cane è talmente pigro! Non corre dietro alle macchine come gli altri cani. Se ne rimane sul marciapiede e prende i numeri di targa.

 

Essere sposati è dura. Mia moglie bacia il cane sulla bocca, ma non userebbe mai il bicchiere dove ho bevuto io.

 

Io e mia moglie siamo stati felici per vent'anni. Poi ci siamo incontrati.

 

Ho chiesto a mia moglie: "In una scala da 1 a 10 che voto mi daresti come amante?". Lei ha risposto "Lo sai che non sono brava con le frazioni".

 

La settimana scorsa ho detto a mia moglie: "Se tu imparassi a cucinare, io potrei licenziare il cuoco". Lei ha risposto: "E se tu imparassi a far l'amore, io potrei licenziare l'autista".

 

Ho detto a mia moglie che vorrei farmi cremare. Sta preparando il barbecue.

 

Ieri notte io e mia moglie ci siamo incontrati sulla porta di casa. Lei indossava un négligé molto sexy. L'unico problema era che stava rientrando.

 

Mia moglie voleva un intervento di chirurgia plastica. Così le ho tagliato le carte di credito.

 

Il mio psicologo ha detto a me e a mia moglie di fare sesso tutte le notti. Così adesso praticamente non ci incontriamo mai!  

 

Dormiamo in camere separate, ognuno cena per i fatti suoi, facciamo vacanze ognuno per conto suo: insomma facciamo di tutto per tenere unito il matrimonio.

 

La posizione preferita di mia moglie: schiena contro schiena.

 

Ho dei figli di bell'aspetto. Grazie a Dio, mia moglie mi tradisce.

 

Mia moglie e io stiamo per risposarci: il divorzio non ha funzionato.

 

Non mi rispettano. Per niente. Ogni volta che entro in un ascensore l’operatore mi chiede: "Seminterrato?". Nessun rispetto. Quando da piccolo giocavo a nascondino non mi cercavano mai. L’altro giorno ero in piedi davanti a un palazzo. Il portinaio mi ha chiesto se potevo chiamargli un taxi. Ma il massimo è stato quando ho comprato una macchina usata: sul sedile posteriore ho trovato un vestito di mia moglie.

 

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su