Samuel Butler 

 

Samuel Butler

Langar Rectory 1835 - Londra 1902
Scrittore inglese

Taccuini

The Note-Books, 1912 (postumo)

Aforismario

 

Io sono l'enfant terrible della letteratura e della scienza.

 

Siamo come le palle da biliardo in una partita tra giocatori inesperti, spinte continuamente in prossimità della buca senza mai finirci se non per caso.

 

La vita è la distribuzione di un errore − o di errori.

 

La vita è l'arte di trarre conclusioni sufficienti da premesse insufficienti.

 

La vita è come suonare un assolo di violino in pubblico e imparare a suonare lo strumento mentre si suona.

 

Vivere è come amare − tutte le ragioni sono contro, tutti i sani istinti sono a favore.

 

Il mondo è come un tavolo da gioco predisposto in modo tale che tutti quelli che entrano nel casinò devono giocare e tutti a lungo andare devono perdere, chi più chi meno, anche se di quando in quando possono realizzare una vincita provvisoria.

 

Forse il mondo non è particolarmente saggio, ma non conosciamo niente di più saggio.

 

È meglio aver amato e perduto che non aver mai amato.

 

Nel matrimonio, esitare significa a volte salvarsi.

 

Qualsiasi opera di un uomo, si tratti di letteratura o musica o pittura o architettura, è sempre un suo ritratto.

 

C'è una specie di rispetto e di deferenza nel mentire. Ogni volta che mentiamo a qualcuno, gli facciamo il complimento di riconoscere la sua superiorità.

 

Non v'è causa d'errore più frequente che la ricerca della verità assoluta.

 

Il pubblico compra le sue opinioni così come compra la carne, o il latte, partendo dal principio che è meno caro far questo che mantenere una mucca. Ed è vero, ma è più probabile che il latte sia annacquato.

 

Poco importa che cosa odiamo, purché odiamo qualcosa.

 

Dopo tutto il piacere è una guida più sicura del diritto o del dovere.

 

Ogni progresso è basato sull'universale desiderio, innato in ogni organismo, di vivere meglio di quanto consentano le sue entrate.

 

L'uomo è l'unico animale che può rimanere in rapporti amichevoli con le vittime che intende mangiare fino a che non li mangia.

 

Qualsiasi imbecille può dire la verità, ma è necessario un uomo di senno per saper mentire bene.

 

Non ho nulla contro la menzogna, ma odio l'imprecisione.

 

Le vere leggi di Dio sono le leggi del nostro benessere.

 

Vi è una religione i cui seguaci possano essere indicati come nettamente più amabili e degni di fiducia di quelli di ogni altra? Se fosse così, questo risolverebbe il problema. Io trovo che le persone migliori generalmente non professano alcuna religione, ma sono pronte ad apprezzare gli uomini migliori di tutte le religioni.

 

Un Dio onesto è la più nobile opera dell'uomo.

 

In difesa del diavolo, va detto che abbiamo sentito una sola campana. Dio ha scritto tutti i libri.

Dizionario dei luoghi non comuni Dizionario dei luoghi non comuni
Autore Samuel Butler
Curatore Guido Almansi
Editore Guanda, 2008

Valutazione Aforismario: Libro consigliato (Aforismario)

 

Romanziere, diarista, pittore, fotografo, dilettante di composizione musicale e di scienza, Samuel Butler era soprattutto un "bastian contrario". Perché questo gentiluomo vittoriano, rispettabile, abbastanza benestante, che si divideva equamente tra un'amante fissa di sesso femminile e giovani amici di sesso maschile, trovava la sua verità interiore nell'opposizione. A tutto e a tutti. Il più importante "tutto" a cui era contrario era il cristianesimo, dal cui giogo riuscì presto a liberarsi nonostante l'opposizione famigliare. I "tutti" erano soprattutto i genitori e i parenti. La sua famiglia era un baluardo dell'anglicanesimo, e Butler le si oppose, pur mantenendo rapporti di convenienza per ragioni di eredità. Ma Butler nella sua cocciutaggine era pure contrario a tutti quegli altri che sarebbero dovuti essere compagni di strada nelle sue battaglie; per esempio agli scienziati, ai pittori più ammirati, ai musicisti...

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su