Stéphane Hessel 

 

Stéphane Hessel

Berlino 1917 - Parigi 2013
Diplomatico e scrittore tedesco naturalizzato francese

Indignatevi!

Indignez-vous!, 2010

Aforismario

 

Dobbiamo badare tutti insieme che la nostra società resti una società di cui possiamo essere
fieri.

 

L’interesse generale deve prevalere sull'interesse particolare, l’equa distribuzione delle ricchezze create dal mondo del lavoro prevalere sul potere del denaro.

 

Movente della resistenza è l'indignazione.

 

La storia è fatta di shock successivi, è la messa in conto di sfide.

 

Il peggiore degli atteggiamenti è l’indifferenza, dire “io non posso niente, me ne infischio". Comportandovi così, perdete una delle componenti essenziali che ci fa essere uomini. Una delle componenti indispensabili: la facoltà di indignazione e l’impegno che ne è la diretta conseguenza.

 

Il futuro appartiene alla nonviolenza, alla conciliazione tra le culture differenti. È per questa via che l'umanità dovrà superare il suo prossimo traguardo.

 

Creare è resistere. Resistere è creare.

 

L'esasperazione è un rifiuto della speranza. La si può comprendere, direi quasi che è naturale, ma non per questo accettare. Perché non consente di raggiungere i risultati che potrebbe invece produrre la speranza.

 

Bisogna comprendere che la violenza volta le spalle alla speranza. Bisogna preferirle la speranza, la speranza della non-violenza. È la strada che dobbiamo imparare a seguire.

IndignateviIndignatevi!
Autore Stéphane Hessel
Editore ADD Editore, 2011

"Indignatevi!" è un pamphlet liberatorio e corrosivo di Stéphane Hessel, diplomatico francese, ex partigiano, novantatreenne combattivo che ha conquistato con questo testo migliaia di lettori. Nelle sue pagine Hessel affronta i mali della nostra epoca e lancia un grido che ha saputo farsi ascoltare diventando un vero manifesto che supera gli schieramenti politici e le divisioni ideologiche.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su