Thomas Mann 

 

Thomas Mann

Lubecca 1875 - Zurigo 1955
Scrittore e saggista tedesco

Aforismario

 

Il piccolo signor Friedemann


Der kleine Herr Friedemann, 1897

 

La capacità di godere richiede cultura, e la cultura equivale poi sempre alla capacità di godere.

 

I Buddenbrook


Buddenbrooks. Verfall einer Familie, 1901

 

Chi è felice non si muove.

 

I segni esteriori, quelli visibili, tangibili, della fortuna e dell'ascesa si manifestano soltanto quando in realtà è cominciata la parabola discendente. Quei segni esteriori hanno bisogno di tempo per arrivare a noi, come la luce di una delle stelle lassù, di cui non sappiamo se sia in procinto di spegnersi o se sia già spenta quando brilla più chiara.

 

Tonio Kröger


Tonio Kröger, 1903

 

La felicità non sta nell'essere amati: questa è soltanto una soddisfazione di vanità mista a disgusto. La felicità è nell'amare.

 

Un artista, nel suo intimo, è sempre un avventuriero.  

 

Alcuni non possono fare a meno di sbagliare la strada, perché per essi non esiste una strada giusta. 

 

La morte a Venezia


Der Tod in Venedig, 1912

 

La solitudine fa maturare l'originalità, la bellezza strana e inquietante, la poesia. ma genera anche il contrario, lo sproporzionato, l'assurdo e l'illecito.

 

Fermezza di fronte al destino, grazia nella sofferenza, non vuol dire semplicemente subire: è un'azione attiva, un trionfo positivo.

 

Riposare nella perfezione è il sogno di chi tende all'eccelso, e non è forse il nulla una forma di perfezione?

 

Niente è più singolare, più imbarazzante che il rapporto tra due persone che si conoscono solo attraverso gli occhi, che si vedono tutti i giorni a tutte le ore, si osservano e nello stesso tempo sono costretti dall'educazione o dalla bizzarria a fingere indifferenza e a passarsi accanto come estranei, senza saluto né parola.

 

L'uomo ama e onora l'uomo fino a che non è in grado di giudicarlo, e il desiderio è il frutto di una conoscenza incompleta.

 

Alla passione, come al delitto, non si addicono l'ordine stabilito e il benessere di tutti i giorni, anzi, al contrario, ogni allentamento dei legami civili, ogni turbamento e calamità del mondo sono i benvenuti, poiché vi intravedono possibilità di vantaggio.  

 

Un'evoluzione è un destino.

 

Felicità dello scrittore è il pensiero che può divenire totalmente sentimento, il sentimento che può divenire pensiero.

 

Cane e padrone


Herr und Hund. Ein Idyll, 1918 

 

Le parole grosse, trite come sono, non si addicono molto a esprimere le cose straordinarie; vi si riesce meglio sublimando quelle piccole, portandole al culmine del loro significato.

 

La montagna incantata


Der Zauberberg, 1924

 

La ragione umana deve soltanto volere con più forza del destino, ed è il destino.

 

Il tempo raffredda, il tempo chiarifica; nessuno stato d'animo si può mantenere del tutto inalterato nello scorrere delle ore.

 

L'apoliticità non esiste. Tutto è politica.

 

La tolleranza diventa un crimine quando si applica al male.

 

La malignità è lo spirito della critica, e la critica è l'origine del progresso e della civiltà.

 

Le opinioni non possono sopravvivere se uno non ha occasione di combattere per esse.

 

La morte di un uomo è meno affar suo che di chi gli sopravvive.  

 

Ci sono tante diverse specie di stupidità, e il senno non ne è la peggiore.

 

Scrivere bene significa quasi pensare bene, e di qui ci vuole poco per arrivare ad agire bene. Ogni costumatezza, ogni perfezionamento morale proviene dallo spirito della letteratura.

 

Giuseppe il Nutritore


Joseph der Ernährer, 1943 

 

Il nostro essere è solo il punto di incidenza tra il non essere e il sempre essere, e la nostra esistenza temporale è solo il mezzo attraverso cui l'eternità si manifesta. 

 

L'inferno è per i puri; questa è la legge del mondo morale. Esso è infatti per i peccatori, e peccare si può soltanto contro la propria purezza. 

 

La legge


Das Gesetz, 1944

 

Il blocco non parteggia per lo scultore, è contro di lui.

 

Doctor Faustus 


Doktor Faustus, 1947

 

Ciò che è tipico ci lascia freddi, soltanto l'individuale ci fa rabbrividire.

 

La vera passione esiste esiste soltanto nell'ambiguità e come ironia.

 

Per chi è di idee progressiste la parola e il concetto di "popolo" conservano sempre un che di arcaicamente apprensivo, ed egli sa che basta apostrofare la folla chiamandola "popolo" per indurla a malvagità reazionarie.

 

Che cosa non si è fatto davanti ai nostri occhi, o anche non proprio davanti ai nostri occhi, in nome del "popolo", che non si sarebbe potuto fare in nome di Dio o dell'umanità o del diritto!

 

Libri di Thomas Mann

I BuddenbrookI Buddenbrook
Decadenza di una famiglia
Traduttore A. Rho
Editore Einaudi, 2006

Il primo grande romanzo di Thomas Mann racconta la storia di una famiglia tedesca dell'Ottocento che dopo anni di prosperità è esposta a una tragica decadenza: le basi di un patrimonio e di una potenza che sembravano incrollabili sono sgretolate da una forza ostinata e segreta. Opera di ispirazione autobiografica, questo romanzo, capolavoro della letteratura europea, esprime compiutamente la concezione estetica e politica dello scrittore tedesco, il suo rimpianto per una mitica e solida borghesia, la coscienza della crisi di un mondo e di valori destinati inesorabilmente a scomparire.

 

La morte a VeneziaLa morte a Venezia
Editore Einaudi, 2006

Una Venezia estiva ammorbata da una peste incombente ospita l'inquieto Gustav Aschenbach, famoso scrittore tedesco che ha costruito vita e opera sulla più ostinata fedeltà ai canoni classici dell'etica e dell'estetica. Un sottile impulso lo scuote nel momento in cui compare sulla spiaggia del Lido la spietata bellezza di Tadzio, un ragazzo polacco. Un unico gioco di sguardi, la vergogna della propria decrepitezza, la scelta di imbellettarsi per nasconderla, sono i passi che scandiscono la vicenda. In pieno Novecento, Thomas Mann ha colto e rappresentato la grande cultura borghese in via di dissoluzione, in un'opera emblematica che fonde la perfezione formale con la rappresentazione degli aspetti patologici di quella crisi.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su